Chi siamo

 

La Conti Editore è collocata logisticamente nella periferia più estrema del mondo editoriale italiano, la Valle d’Aosta. La nostra ubicazione però, nell’era di internet, ci ha permesso di uscire dal ruolo di editore locale fin da subito, iniziando a pubblicare libri d’interesse nazionale.

La valorizzazione del territorio e dei «grandi» che lo hanno abitato è stato il genere con il quale abbiamo iniziato a farci notare nelle librerie. Sono stati però i dolorosi fatti dell’uccisione di due poliziotti a opera del clan Vallanzasca e il romanzo sulle verità nascoste del Caso Moro a darci la spinta necessaria per entrare sul mercato nazionale.

Abbiamo pubblicato «Sbirro Morto Eroe. Le verità giudiziarie» nostro primo grande successo editoriale. Questo libro, ”figlio” di un «editore esordiente» è rimasto per diverse settimane in testa a quasi tutte le classifiche dei libri più venduti in Italia, permettendoci una discreta notorietà. Da questo momento l’arrivo dei manoscritti si è intensificato molto.

Dal 2012 a oggi abbiamo già percorso molta strada, ma il nostro progetto non si ferma qui.